X9A4978
X9A4980
X9A4984
X9A4992

Lo spazio è concepito come una composizione modernista bianca di forme geometriche mutevoli.
Dalle pareti fuoriescono volumi che ristrutturano e rinnovano la percezione dello storico Spazio Krizia.
Gli assi sono ruotati e le connessioni interno/esterno ristabilite mentre la storica magnolia del cortile diventa centro, punto di fuga e quinta scenica.
Il pubblico abita lo Spazio, e occupa i blocchi scolpiti che fungono da sedute.
Per effetto della incongruente combinazione dei volumi si svelano agli spettatori nuovi punti di vista e aperture inedite.
Sul panorama monocromo è sospeso il light box, lungo 60 metri, che crea una relazione visiva di continua fluidità e disegna la passerella fatta di luce.
L'insieme di allestimento, coreografia e suono offrono allo spettatore una continua e sofisticata rielaborazione di memorie del marchio e uno spostamento nella sua manifestazione e tendenza contemporanea più' avanzata.